RODOLFO MEONI  FIMT UN ALTRO ARBITRO  WMC  IN ITALIA COMPLIMENTI

85
Vues
RODOLFO MEONI FIMT UN ALTRO ARBITRO WMC IN ITALIA
In un progetto di migliorare i già ottimi standard arbitrali italiani il nostro responsabile arbitri centro Italia si e recato in Thailandia per perfezionare e affinare la sua conoscenza internazionale
qua un breve racconto della sua importante e intensa esperienza
Un viaggio diverso dal solito, niente Campionati , niente turismo solo full immersion dedicato alla Boxe Thailandese
. Dopo aver preso contatti con il Prof Saweng , docente presso lIstitute Physical Educaton di Nakhon Nayok , io e mio figlio Martin siamo partiti per questa avventura
. In primo luogo sIamo stati negli uffici della WMC in Bangkok per i saluti di rito e dare via al corso , dopo di che ci siamo trasferiti presso lI.P.E. un campus che insegna tutte le discipline sportive . Siamo stati alloggiati dentro la strutturaMuay Thai Conservationun vero e proprio stadio con ring al centro e attrezzature per l’allenamento
. Il mio obiettivo era quello di comprendere ed imparare come giudicare e come arbitrare la MuayThai e solo qui lo potevo fare.
Sono stati lunghi giorni (Je 12 ) alternati fra teoria e pratica, ho visionato 92 matches in tre giorni, stato all’angolo di due stuenti IPE per la King Day, visionato altri matches presso lo stadio di channel 7, e prove sul ringun vero tour the force che ha arricchito il mio bagaglio. Dopo tutto questo fare finalmente mi viene riconosciuto lo status di Arbitro W.M.C. unica organizzazione professionistica patrocinata e riconosciuta dalla Casa Reale Thailandese e rappresentata in Italia da FIMT
, il diploma mi viene consegnato negli Uffici presso lo Sport Authority (S.A.T.) tailandese dalle mani di :Gen.Mangkorn Semarat segretario AMTAT, Arjarn Vrawuth Sumon vice presidente AMTAT e eKun Kajorn Praosri vice president AMTAT congratulandosi per l’ingresso come nuovo membro WMC
. Sono stato invitato a promuovere la MuayThai e come si giudica, visto che ifarangsi lamentano spesso dei verdetti Proprio per questo mi posso permettere di dire che in Italia c’emolto da imparare, perchè lo si vede frequentemente con incontri giudicati come se fossero di KickBoxing o K1. Rodolfo Meoni

RODOLFO MEONI FIMT UN ALTRO ARBITRO WMC IN ITALIA COMPLIMENTI