Muaythai Receives IOC Recognition

78
Views

Muaythai Receives IOC Recognition

ioc-eb-meeting

Muaythai is a martial art and combat sport with over 1,000 years of tradition, but December 6th 2016 will shape the next 1,000 years, as muaythai was granted provisional recognition by the IOC Executive Board. In an official letter to IFMA President Dr. Sakchye Tapsuwan, the IOC congratulated IFMA “on its achievements in the development of the federation and the sport…”

kit-mcconnell

IFMA President Dr Tapsuwan was overjoyed by the news which was the culmination of the work over many years by the IFMA to foster, develop and promote the Olympic values through the five pillars of muaythai: Honour, Respect, Fair Play, Tradition, and Excellence.

13010078_10208496129454785_532041061_o

IFMA Sport Director Charissa Tynan stated “We lodged our intent to apply for the IOC recognition on April 3rd 2012 at a special gala event, handing over the letter of intent to IOC member CK Wu and former SportAccord President Hein Verbruggen along with our application to be included into the International World Games Association (IWGA) which was handed over to IWGA former President Ron Froelich. We received recognition by the IWGA in 2013 and in 2014 were official included as an official medal sport in the World Games. That was already a glorious moment for IFMA and our athletes. The journey continued in 2015 when IFMA gained recognition by FISU and were included into the FISU World University Championships. IFMA then continued on this trajectory to fulfil the important criteria set by the IOC to be a recognised international federation; and today we must thank the IOC for their trust and we promise that we shall continue to develop and build the sport following the Olympic values and principles. Our athletes now stand proud under the Five rings while at the same time understand the responsibility that follows.”

IFMA General Secretary Stephan Fox noted “a lifelong dream of so many has finally been achieved. IFMA is a unique family. From the top to the bottom, from the bottom to the top, our muaythai anthem says it all. We are one. This is the achievement of all; the hard working National Federations which volunteer their time, our Executive Board whom have served with passion for so many years, our technical officials whom ensure that Fair Play is observed on all levels; our educators and coaches whom continually develop the sport and athletes. All of us have one goal. To protect, guide, pave the way and at the same time listen to our most important asset: our Athletes, our Youth. They will carry the Olympic values, the values of our sport both in and out of the field of play to a time when we are all but dust and memories.”

screen-shot-2016-12-07-at-11-48-17

IFMA would like to thank ARISF for evaluating our application in such a professional manner and welcoming us into the family of IOC recognised IFs. We would like to thank all our fellow AIMS members and pledge our continued support for the AIMS family. Finally, we would like to thank the IOC Sports Department for their utmost professionalism and guidance; and the IOC Executive Board members led by its President Dr. Bach for the trust and belief that IFMA has deserved IOC recognition and that IFMA will be a valuable addition to the IOC family.

Muaythai riceve il riconoscimento di IOC 7 DICEMBRE 2016 IOC-eb-meeting Muaythai è un arte marziale e lo sport di combattimento con oltre 1.000 anni di tradizione, ma il 6 dicembre 2016 forma i prossimi 1.000 anni, in quanto muaythai è stato riconosciuto provvisoriamente dalla Direzione esecutiva del CIO. In una lettera ufficiale al presidente IFMA Sakchye Tapsuwan, il CIO si è congratulato con IFMA “sui risultati ottenuti nello sviluppo della federazione e dello sport …” Kit-McConnell Il presidente di IFMA, il dottor Tapsuwan, è stato molto sorpreso dalle notizie che sono state il culmine dell’opera da molti anni da parte dell’IFMA per promuovere, sviluppare e promuovere i valori olimpici attraverso i cinque pilastri di Muaythai: onore, rispetto, fair play, tradizione e eccellenza. 13010078_10208496129454785_532041061_o Il direttore dello sport IFMA Charissa Tynan ha dichiarato: “Abbiamo presentato il nostro appello per il riconoscimento del CIO il 3 aprile 2012 in occasione di un evento speciale di gala, consegnando la lettera d’intenti all’attore Coc Wu e all’ex Presidente SportAccord Hein Verbruggen insieme alla nostra candidatura Incluso nella International World Games Association (IWGA) che è stata consegnata all’ex presidente di IWGA Ron Froelich. Abbiamo ricevuto riconoscimenti dall’IWGA nel 2013 e nel 2014 sono stati inclusi ufficiali come uno sport medaglia ufficiale nei Giochi del Mondo. Questo è stato già un momento glorioso per IFMA ei nostri atleti. Il viaggio è proseguito nel 2015 quando l’IFMA ha ottenuto il riconoscimento da parte di FISU e sono stati inclusi nei Campionati universitari FISU World. L’IFMA ha quindi proseguito su questa traiettoria per soddisfare i criteri importanti fissati dal CIO come una federazione internazionale riconosciuta; E oggi dobbiamo ringraziare il CIO per la loro fiducia e promettiamo che continueremo a sviluppare e costruire lo sport seguendo i valori ei principi olimpici. I nostri atleti ora sono orgogliosi sotto i cinque anelli, mentre allo stesso tempo comprendono la responsabilità che segue “. Il segretario generale di IFMA Stephan Fox ha notato che “è stato finalmente raggiunto un sogno di tanti anni. L’IFMA è una famiglia unica. Dall’alto verso il basso, dal basso verso l’alto, il nostro inno muaythai dice tutto. Noi siamo uno. Questo è il conseguimento di tutti; Le Federazioni Nazionali duro che volontariamente, il nostro Comitato esecutivo che da tanti anni hanno servito con passione, i nostri tecnici che assicurano che il Fair Play sia osservato a tutti i livelli; I nostri educatori e allenatori che sviluppano continuamente lo sport e gli atleti. Ognuno di noi ha uno scopo. Per proteggere, guidare, aprire la strada e allo stesso tempo ascoltare il nostro patrimonio più importante: i nostri atleti, la nostra gioventù. Porteranno i valori olimpici, i valori del nostro sport sia in campo che fuori dal campo di gioco, fino a quando non siamo altro che polvere e ricordi “. screen-shot-2016/12/07-at-11-48-17 L’IFMA desidera ringraziare l’ARISF per valutare la nostra applicazione in modo professionale e accogliere noi nella famiglia dei riconosciuti IF del CIO. Vorremmo ringraziare tutti i nostri colleghi AIMS e promuovere il nostro continuo supporto per la famiglia AIMS. Infine, vorremmo ringraziare il Dipartimento dello Sport del CIO per la massima professionalità e guida; E dai membri del Comitato Esecutivo del CIO guidati dal suo Presidente Dr. Bach per la fiducia e la convinzione che l’IFMA abbia meritato il riconoscimento del CIO e che l’IFMA sarà un’aggiunta preziosa alla famiglia dei CIO.

Muaythai Receives IOC Recognition