FRANCIA  L’ITALIA  NEW  GENERATION SI  FA RISPETTARE GRANDE  ESPERIENZA  INTERNAZIONALE

172
Görünümler

Parigi, evento WBC, Italia-Francia-Spagna

Anche quest’anno veniamo invitati con i nostri kids a Parigi da Prestia, sotto l’egidia della WBC.

Organizzazione superba, così come l’accoglienza, Prestia e sua moglie, Teresa, hanno reso questa trasferta una gita in famiglia.

Presentiamo una squadra capitanata dal M° Voltolin e dal M° Catozzi, toplam 11 mini atleti italiani.

Memori dell’alto livello dei Francesi e delle difficoltà anche arbitrali che abbiamo incontrato lo scorso anno siamo andati a Parigi con il coltello tra i denti.

Si combatte alla Gymnase Japy, il primo match è tra Luna Cacciaguerra (Güreşçiler Milan) e Mouzon Lena (Akfameca), yaş 10. Luna fa un bel match, scambiando soprattutto alla lunga distanza, perde un match molto equilibrato.

Secondo match tra Oscar Cambiaghi (Güreşçiler Milan) e Souhaimi Marwan (B.T. St. Loup), yaş 10, match dagli alti livelli tecnici, il nostro Oscar vince comunque molto bene mostrando una tecnica completa e fantasiosa su ogni distanza, Prestia si ricordava di lui già dallo scorso anno….

Terzo match tra Balsama Alessia (Milan güreşçiler) e Haucourt Léna (MTC Lisieux), match equilibrato a livello tecnico ma la nostra Alessia mette più colpi avanzando sempre, e mostrando una maggior voglia di vincere.

Quarto match per l’italia tra Belbachir Abdel (F.S. Stains) contro Franzosi Gianluca (Güreşçiler Milan), gianluca parte non brillante, a mio modo di vedere vince il primo round, perde il secondo e si ritrova brillante e aggressivo vincendo.

Quinto match tra Louali Nowfel (2C Academy) contro Di Noia Francesco (lottatori Milano), sconfitta di Francesco, il divario tecnico era immenso, Francesco che è forte nulla poteva.

Sesto match tra Vinet Ella (Nakmuay Gym) e Maestri Elena (nak Muay ferrara.), grande differenza di peso tra le due, (37 kg la francese e 32 elena) ma Elena con un cuore da leonessa fa il match, avanzando sempre e rimettendo colpo su colpo, ma la stazza si fa sentire e il match è perduto. Cuor di leone.

Settimo match tra Belbachir Abdel contro Franzosi Franco (Güreşçiler Milan), Franco parte molto bene, ritmo lento e ragionato, blocca e colpisce di rimessa, non sfigura contro il forte francese, gia affrontato dal fratello e per me vince senza ombra di dubbio questo match, che invece gli viene dato perso.

Ottavo match tra Berain Arthur (IFO) e Turola Mattia (nak Muay ferrara.), Mattia avanza sempre, con ottime combinazioni, chiuse spesso con poderosi calci. Pareggio tra lui e il tecnico francese.

Nono match tra Velay Antony (B.T. Lanneruna) e Mantovani Thomas (nak Muay ferrara.). Si nota subito la differenza tecnica tra il francese e l’italiano. Thomas è in serie difficoltà, poi la sfortuna vuole che cadendo giri male il ginocchio e si procuri un infortunio. Match interrotto.

Decimo match tra Bellemare Kymani (USEE M.Thai) e Ricci Vitor (nak Muay ferrara), Vitor parte forte cercando un match fisico, la tecnica dell’avversario risulta essere superiore come la sua capacità di colpire in ogni combinazione su tutte le altezze. Vittoria del francese.

Undicesimo e ultimo match per l’italia tra Bensalem Sorenza (B.C. de l’amitié) e Soncini Martina (nak Muay ferrara), anche qui vi è un gran divario di peso. Martina combatte e disputa un match immenso, sovrastando la sua avversaria su ogni distanza, match scandalosamente dato perduto all’italiana.

Noto che la scuola francese offre un livello elevatissimo e un bacino di bambini grandissimo, e parlo di bambini che si allenano a fare muay thai vera, di combattenti.

La scuola spagnola è anch’essa da tenere in considerazione, una muay thai più dinamica più portata alla lunga distanza.

Posso dire che noi abbiamo fatto un grosso passo avanti, ma spero che in un prossimo futuro anche il bacino di bambini italiano, parlo non di iscritti ai corsi, ma di veri piccoli guerrieri, sia ricco come quello delle altre nazioni.

FRANSA İTALYA YENİ KUŞAK BÜYÜK SAYGI ULUSLARARASI DENEYİM IS